martedì 25 ottobre 2016

L'albero di Halloween - Ray Bradbury


"Ed era il pomeriggio della vigilia di Halloween. E tutte le case erano serrate contro il vento freddo. E un pallido sole illuminava la città. Ma improvvisamente il giorno svanì. La notte uscì dagli alberi e allargò il suo manto"

Dato il periodo, ho pensato che sarebbe stata una cosa carina consigliare ai lettori del mio blog/pagina FB un romanzo da leggere per Halloween.
Esistono canzoni a tema, film a tema, ma esistono anche romanzi a tema e perché non immergersi in uno di questi, mentre sulla tv scorrono le immagini di "Nightmare before christmas" e dalla radio suonano le note dei Misfits?
Il romanzo che vi voglio consigliare per l'occasione è "L'albero di Halloween" di uno dei maestri della letteratura di fantascienza: Ray Bradbury.
Non mi stancherò mai di scriverlo, Bradbury non è solo stato un autore di fantascienza, ma anche di horror e fantasy, come dimostra il romanzo "Il popolo dell'autunno" e come dimostra questo, che è una via di mezzo proprio fra horror per ragazzi e fantasy.

Un gruppo di ragazzi, usciti la sera di halloween per il consueto dolcetto o scherzetto, incontra il misterioso Moundshroud, che nel suo giardino possiede uno strano ed inquietante albero di zucche di halloween.
Si, esatto, un albero i cui frutti sono delle zucche intagliate.
Moundshroud li porterà a fare un giro nel passato, dall'alba della umanità fino ai giorni più vicini ai nostri, tutto questo per fargli scoprire il culto della morte attraverso le varie popolazioni che si sono susseguite nella storia.
"Notte e giorno. Estate e inverno, ragazzi. Tempo di semina e tempo di raccolto. La vita e la morte. Ecco che cos'è Halloween" questo è ciò che capiranno i ragazzi alla fine del loro viaggio.
Ma lo scopo del viaggio non sarà solo quello di capire le origini di Halloween, dovranno anche salvare un loro amico, sacrificando una briciola di loro stessi.
"Quando smetteremo di aver paura della notte e della morte?", ci fa chiedere Ray Bradbury alla fine del romanzo.
Ci da anche la risposta: quando la comprenderemo.


By Ivan
From Hell

Nessun commento:

Posta un commento