martedì 20 settembre 2016

Molto dopo mezzanotte - Ray Bradbury


"La vera saggezza, dicono, sta nelle cose che non vengono dette"


Questo è un post della serie "pubblicazione che dovete cercare assolutamente in un mercatino dell'usato"
Si, perché la raccolta in questione è stata pubblicata negli anni 70 da Urania e poi ciao ciao, non ha più visto la luce (che io sappia, se mi sbaglio correggetemi pure).
"Molto dopo mezzanotte" dovrebbe avere un sottotitolo: "Come dovrebbe essere un racconto breve" questo perché se Ray Bradbury può non piacere come romanziere (secondo me era un grandissimo anche nello scrivere opere lunghe, ma son gusti) è indubbia la sua abilità nei racconti.
Bradbury è uno dei grandi maestri della short story, il suo nome può essere affiancato agli altri maestri del genere, e non faccio i nomi di questi perché sarebbe inutile, penso.
Il punto è che Bradbury è conosciuto per i suoi racconti di fantascienza, questa raccolta vi farà cambiare idea.
In questa raccolta potrete trovare storie di fantascienza, certo, ma anche horror, noir, thriller e perfino sentimentali. Alcune potrebbero essere collocate anche al di fuori della letteratura di genere.
Insomma, questa raccolta la consiglio soprattutto perché smentisce la fama di Bradbury scrittore di fantascienza e basta. Bradbury era uno scrittore, uno scrittore che ha scritto tanta fantascienza, certo.
Come al solito, consiglio tre racconti in particolare:
- Delitto senza castigo Un noir, dove un uomo vuole ucciderne un altro, ma in realtà è un pretesto per uccidere il suo passato.
- I miracoli di Jamie Una strana storia di un ragazzo che si crede la reincarnazione di un certo messia.
- Gioco d'ottobre Un thriller, dove abbiamo il macabro gioco di un uomo con un grosso problema matrimoniale.

By Ivan
From Hell

Nessun commento:

Posta un commento