domenica 7 febbraio 2016

The Hateful Eight - La mia opinione, ovviamente non richiesta



Un breve post per farvi sapere la mia, nel caso ve ne importi, sull'ottavo film di Quentin Tarantino.
A mio parere le critiche al film sono, più che altro, dovute al fatto che la gente si aspettasse un altro Django, questo è semplicemente un altro tipo di film.
Si tratta di un giallo, mascherato da western, ed è normale che, in quanto giallo, debba essere lento e non ci sia spazio per l'azione come in Django, appunto.
Un film che, prima che in pellicola, fu portato in teatro, e la cosa si vede. I personaggi vanno visti anche in quest'ottica, come maschere teatrali. 
È probabilmente il film più cupo di Tarantino, qualsiasi patina pop, che Quentin ha sempre e comunque messo in ogni suo film, qua è del tutto assente. 
Non c'è un personaggio positivo, non lo è il nero, né il bianco, tantomeno la donna, sono tutti dei bastardi e non proviamo simpatia per nessuno. Sono odiosi, appunto. 
Insomma, un Tarantino più cupo e disincantato dalla vita, diverso. 
A me piace anche così, il suo cinema mi risulta speciale, qualsiasi sia il suo approccio.

By Ivo
From Hell

Nessun commento:

Posta un commento