lunedì 21 luglio 2014

Ricordi di domani - Philip K. Dick



"Dio sta facendo a pezzi questa casa che è il mio corpo per farmi pagare quello che ho fatto"

Un brevissimo post per un breve consiglio: se capitate in un qualsiasi mercatino dell'usato e trovate questo Urania non fatevelo assolutamente scappare.
Si tratta di una raccolta di racconti di Dick, e già solamente l'autore in questione sarebbe una garanzia, in più posso assicurarvi che i racconti contenuti in questa sono assolutamente di alta qualità.
Fra tutti svetta "Spero di arrivare presto", dove un astronauta paranoico non riesce ad entrare del tutto in ibernazione e dovrà passare dieci anni solitario sull'astronave, mentre è in viaggio per un pianeta lontano.
A causa della mancata ibernazione rischierebbe la pazzia, quindi il computer di bordo proverà ad allietargli il viaggio facendogli rivivere dei ricordi che dovrebbero essere felici.
Il problema è che il paranoico non riuscirà mai a goderseli, in quanto la sua mente interferirà continuamente con l'operato del computer, contaminando i ricordi belli con drammi ed ansie.
Ne esce un racconto che non è solo di fantascienza, ma una profonda riflessione sulla paranoia e da cosa possa essere causata.
Inoltre, a chiudere la raccolta ci sarà uno splendido saggio di Dick in persona,riguardo quanto sia sottile il filo fra realtà ed irrealtà.

P.S. Vorrei mettervi al corrente del mio gruppo Facebook su Dick: https://www.facebook.com/groups/828865497150544/

By Ivan
From Hell

2 commenti: