domenica 29 giugno 2014

Bubba Ho Tep - Joe R. Lansdale




"Stava riflettendo su tutto ciò e stava facendo considerazione sulla vita nell'aldilà, quando il Toro emise un cazzo di urlo, gonfiò gli occhi fin quasi a farseli schizzare fuori dalle orbite, inarcò la schiena, proruppe in una scoreggia lorda simile ad uno squillo della tromba dell'Arcangelo Gabriele, e firmò le dimissioni della sua stanca, vecchia anima"

Vi cito questo passo perché penso che possa farvi ben capire quanto lo stile di Joe sia particolarmente "cool", passatemi il termine.
Si, perché questo romanzo è veramente tanta roba, con l'unico problema di essere veramente troppo corto, quasi più un racconto lungo che un romanzo breve.
Bubba Ho Tep dovrebbe essere fondamentalmente un horror: una mummia egiziana si aggira in un ospizio, succhiando le anime degli stanchi ospiti della struttura.
Ma Bubba Ho Tep non è solo un horror, è anche una commedia.
A far virare questo romanzo sulla commedia sono i suoi protagonisti.
Ad esempio, il personaggio principale è Elvis, si Elvis Presley.
Proprio lui.
Il buon re del rock'n roll ci racconta di essersi scambiato con un suo sosia perché stanco della sua vita e desideroso di averne una più tranquilla.
Quindi, per un certo periodo, lui si è guadagnato da vivere facendo il sosia di se stesso nelle festicciole paesane, mentre il suo sosia è diventato il vero Elvis.
Ora Elvis è vecchio, è ospite di un ospizio e nessuno crede alla sua storia, ovviamente tutti pensano che lui sia davvero un sosia e che abbia, semplicemente, perso il lume della ragione.
In questa avventura la spalla di Elvis sarà Kennedy, il presidente Kennedy.
Anche lui è un ospite dell'ospizio e sostiene che la sua morte sia stata inscenata dagli USA, c'è un unico problema... questo Kennedy è nero.
Il vecchietto sostiene che, dopo aver inscenato la sua morte, il governo l'abbia anche tinto di nero per non farlo riconoscere da nessuno.
Insomma: abbiamo Elvis, abbiamo uno sciroccato che pensa di essere uno dei presidenti USA più amati di sempre ed abbiamo una mummia egizia che succhia anime, per quale motivo non dovreste procurarvi e leggere questo romanzo?

By Ivan
From Hell

2 commenti:

  1. dovrebbero farci una graphic novel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ne vedrei il senso, oltre al libro esiste pure il film... un ulteriore adattamento sarebbe inutile.

      Elimina